lunedì 13 aprile 2015

Dormire con i cani: sì, perché...

dolci sogni, dolcissimi ricordi... Stella e Lisa

 di Elena Vanin, su Cinofilosofia
 


Si, sono favorevolissima a dormire insieme ai cani familiari per un discorso di condivisione delle risorse, che credo sia una cosa bellissima e socialmente molto importante per la famiglia, purché sia una cosa spontanea e desiderata da tutti (e per tutti intendo anche dai cani!).
Dei miei 4 Soci canini, le due Socine dormono regolarmente con me, anzi la Sally, la semiselvatica, ci tiene da pazzi a dormire proprio vicina alla mia testa, mentre Azzurra dorme vicino alle gambe.
Invece i due Soci, più anziani e anche più grandi (di taglia) hanno sempre scelto di dormire sulle cucce a terra, però potrebbero, se volessero, dormire anche da me (spazio permettendo).

Io posso in compenso sdraiarmi con loro - rispettosamente (per mia scelta, loro sono sempre gentilissimi) - su tappeti e cucce. Quando Artù s'era operato al legamento crociato (millemila anni fa ormai), avevo dormito accanto a lui sul pavimento dell'ingresso, nel sacco a pelo, la prima notte, perché aveva dolore e un po' di pauretta e stando insieme era andata meglio.

Esistono situazioni in cui può valere la pena di evitare di condividere il letto, almeno per un certo periodo, quando per esempio ci sono dei conflitti in famiglia (fra umani e cani intendo) che si esprimono attraverso una forte possessività del cane nei confronti di alcuni spazi.

NON confondiamo questa cosa con robaccia sulle gerarchie e sui ruoli PER FAVORE... (se pensate a ruoli e gerarchie, vi rimando a questa nota a proposito della ... 'dominanza' ...
Grazie!).

Se un cane è possessivo nei confronti di certi spazi (tipo il letto) a discapito degli umani o di altri cani significa che c'è un conflitto non risolto da qualche parte, un disagio da parte di quel cane (e di conseguenza degli altri), e il punto non sta nel porre divieti fini a se stessi, ma nel "tamponare" la situazione (per la sicurezza di tutti) mentre si TROVA la SOLUZIONE (quella vera).
Se la situazione non si trova così immediatamente... chiamate un BUON educatore, uno che non vi parli di gerarchie, ma di dinamiche familiari, e che abbia a cuore il problema del cane e non solo il vostro, anche se i soldi per pagarlo li tirate fuori voi!

Nota Bene: I cani sono animali sociali (anche noi umani se è per questo). Non tutti sono ugualmente socievoli, quindi può essere che qualcuno non ami stare troppo appiccicato agli altri, o ad alcuni altri (o magari semplicemente non ama il caldo), ma se si sviluppano dei comportamenti anti-sociali (come quando un cane non accetta l'umano nel letto e ringhia per mandarlo via, o cerca di morderlo, per dire) generalmente vuol dire che c'è qualcosa che non va, e che da persone responsabili della nostra famiglia, dovremmo ragionarci bene (probabilmente con l'aiuto di un esperto con una formazione in merito, e non dell'amico dell'amico "che ha sempre avuto cani e ci capisce un sacco") per trovare la causa e aiutare a risolverla, per il bene sia del cane, sia della famiglia.

Ah... a proposito... abbiamo mai pensato cosa siamo NOI, quando scacciamo il cane dal letto e lo reclamiamo solo per noi? Già, esattamente: possessivi (e più o meno aggressivi verso il cane familiare) nei confronti del letto.
E siccome siamo pure noi animali sociali, questo non dovrebbe forse dirci qualcosa, circa la NOSTRA capacità di vivere le relazioni con gli altri membri della famiglia? ;-) 

(ok ok, le nostre uniche scusanti sono quelle cose che ci hanno inculcato fin da piccoli sull'igiene e via dicendo... roba sopravvalutata dal mio punto di vista, e infinitamente meno importante del piacere di condividere il riposo con le persone che amo, anche quando sono persone a quattro zampe e piene di peli... e comunque l'impressione che facciamo sui nostri cani a scacciarli in malo modo dal letto, non cambia.)
 
 
(l'ho trovato sul mio roll del social forum, e mi è piaciuto molto. Elena Vanin scrive bene e con competenza, e l'argomento mi coinvolge molto: anche io dormo coi miei cani, e alcuni di loro amano starmi vicini, altri desiderano spazi maggiori, e possono averli. 
Io adoro dormire coi miei cani, e credo che anche a loro piaccia.... se non gli piace, hanno comunquer tutto lo spazio per tenere la distanza che preferiscono per sentirsi a loro agio.)
(tra l'altro, ci sta coi propositi del nuovo anno che ho scritto qui). 

(estratto e adattato da una risposta alla domanda diretta, sul gruppo "Cinofilosofia, questa sconosciuta")
 

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI POSSONO COMMENTARE, ANCHE IN FORMA ANONIMA!

SE sei interessat* a seguire La Confidenza Lenta, prova a cercare l'elenco dei lettori fissi e a cliccare sul tasto azzurro 'segui' Dovrebbe permetterti di iscriverti, se ti fa piacere.

In alternativa, puoi lasciare un commento allo stesso post, quando viene condiviso sulla pagina Facebook della Confidenza, e segnalare se vuoi rivederlo ri-postato qui