domenica 23 luglio 2017

I cavalli non sono bus





Il caldo pomeridiano... il solleone... l'afa... la siesta (dell'ora sesta).
Il caldo torrido. Il caldo immobile. Il caldo abbacinante.

Il caldo, con il suo alito solare che avvolge qualsiasi cosa sulla intera superficie terrestre. Il caldo, che già Guido Ceronetti esortava a non identificare automaticamente e ciecamente col cosiddetto 'bel tempo'. 
Perché, in effetti, che cosa c'è di bello in un tempo dove tutto secca, inaridisce, scolora, si screpola? Dove chi è vivo ansima e spasima e infine - magari - collassa?

Tu non sei mai stato un fan particolarmente entusiasta del caldo  - del caldo così come ci tocca attraversarlo tutti i giorni e ogni pomeriggio, in questo periodo. Altre sono le stagioni che preferisci. Controlli quotidianamente le effemeridi solari, per scoprire quanti secondi più tardi sorge - e tramonta quanti secondi più presto -  il sole.

La foto che apre il post, ti colpì tempo fa su FB, dal profilo di una attivista delle Oche Barrose, che in Sardegna sono coraggiose portatrici di attenzione verso gli animali sfruttati. 
Ti colpì proprio come un martello, proprio come il caldo a picco che doveva colpire quel cavallo, aggiogato senza scampo a una carrozza per turisti, in sosta ferrea e implacabile al porto di Cagliari. Scesi dal traghetto, i turisti possono già divertirsi con un bel giretto pittoresco: tutti in carrozza e via! per le strade della città. La carrozza è grande, tiene tante persone. Le strade sono piene  di auto. Il sole è verticale.

Esiste una petizione - e non da adesso - per chiedere di fermare i giri in carrozza trainata dal cavallo


il manifesto

Le attiviste, anche se osteggiate, anche se insultate (sono donne: l'insulto viene anche più facile, la prepotenza oppressiva una volta ancora si rivela 'maschile'), non si perdono d'animo. E cercano il contatto col Comune di Cagliari. Sulla cui Homepage, giusto in questi giorni, si può leggere, come sensazionale notizia: che prosegue "l'ondata di calore". Ma, per i cavalli, niente...

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI POSSONO COMMENTARE, ANCHE IN FORMA ANONIMA!

SE sei interessat* a seguire La Confidenza Lenta, prova a cercare l'elenco dei lettori fissi e a cliccare sul tasto azzurro 'segui' Dovrebbe permetterti di iscriverti, se ti fa piacere.

In alternativa, puoi lasciare un commento allo stesso post, quando viene condiviso sulla pagina Facebook della Confidenza, e segnalare se vuoi rivederlo ri-postato qui