sabato 17 marzo 2018

Fantasia su un Tema di Thomas Tallis

PERIODO ELISABETTIANO


Questa sera, insieme alla splendida, dolce compagnia dei tuoi cani - e la pioggia fuori - desideravi più che mai qualcosa di bello...

La musica strumentale del '500 e '600. 
Gli strumenti solistici più diffusi in Europa all'inizio del '500 sono l'organo e il liuto - l'uno per la grandiosità, l'altro per la facile suonabilità. In Francia c'è ancora la antica viella. Appaiono i primi clavicembalo (corda pizzicata) e clavicordo (corda percossa).
In Inghilterra, in epoca Elisabettiana, è diffuso il virginale  - specie di piccola spinetta a tastiera, con corde pizzicate da becco di penna.




fiction: Tudor



Thomas Tallis fu organista e compositore alla Cappella della Corte d'Inghilterra, sotto ben 4 sovrani, riuscendo a slalomare la propria testa tra Enrico VIII, Edoardo VI, Maria Tudor e infine Elisabetta - per più della metà del regno della regina protestante. Tallis fu uno dei primi musicisti di chiesa a scrivere anthems (l'evoluzione delle antifone latine) in lingua inglese.
Grazie a lui, esponente dei virginalisti inglesi, "la musica inglese si innalza ad insolita altezza, sia per quanto riguarda la polifonia vocale, sia per la produzione strumentale, intorno e durante il periodo elisabettiano" - secondo Massimi Mila, anche se la polifonia sacra è giudicata relativamente meno importante.

Questioni per appassionti studiosi di storia della musica. A te, basta avere queste poche notizie.
Che offrono prospettiva e fondale alla sorpresa di aver 'scoperto' un brano musicale 'balsamico' per spirito e orecchie.
Si tratta della Fantasia scritta da Vaughan Williams (inglese pure lui, ma vissuto nel XX secolo): Fantasia su un tema di Thomas Tallis
Composta nel 1910, rivisitata nel 1913 e nel 1919, dura circa 17 minuti e segue la struttura della fantasia elisabettiana per orchestra d'archi divisa in tre parti: orchestra; primo leggio; quartetto. Il tema compare tre volte nella sua interezza: ed è proprio questo tema, così ampio e respirante, che ha attirato la tua attenzione - oltre che quella del regista Peter Weir, per Master and Commander - The Far Side of the World (tra le altre cose, nel film manca poco che il  brillante Stephen Maturin, medico e scienziato militare, anticipi di alcuni anni gli studi e le scoperte di Charles Darwin!).

Su Tu-Tubo, ne hai trovate due belle versioni.
Buon Ascolto - anche per te stesso!







Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI POSSONO COMMENTARE, ANCHE IN FORMA ANONIMA! (EDIT 2018: HO CAMBIATO IDEA: ALMENO UN NOME IN FONDO AL COMMENTO E' GRADITO, PER NON DOVER RISPONDERE CON UN EHI, TU!). PER ANONIMO, SI INTENDE CHI NON E' ISCRITTO - PER QUALSIASI MOTIVO - AI FOLLOWER. Ma visto che è possibile il commento anche non iscritti, considero una forma di gentilezza scrivere almeno un proprio nome :) )

SE sei interessat* a seguire La Confidenza Lenta, prova a cercare l'elenco dei lettori fissi e a cliccare sul tasto azzurro 'segui' Dovrebbe permetterti di iscriverti, se ti fa piacere.

In alternativa, puoi lasciare un commento allo stesso post, quando viene condiviso sulla pagina Facebook della Confidenza, e segnalare se vuoi rivederlo ri-postato qui

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...