venerdì 22 giugno 2018

Jurassic World - Il regno distrutto (degli homo sapiens?)



Che dire? Che il film mi è piaciuto? Sì. Che i dinosauri in un film di dinosauri si devono vedere e tanto? Sì - e invece se ne son visti pochini.  Dopo la 'esplosione' ( ;) ) di dinosauri del primo tempo, infatti, ecco che veniamo proiettati in un gothic horror claustrofobico nel secondo tempo. Ma insieme coi dinosauri, nel castello nascosto nella foresta, fanno capolino, tra le ombre, idee e possibilità - per ora tutte cliffhanger-  sulle quali ti sei divertito a spender due righe.





mercoledì 20 giugno 2018

Umani Troppi Umani

supervillain malthusiano
(da una idea di Pellegrino Dormiente, opera di Niki Winston, per il libro di Andrea Natan Feltrin)

L'estinzione della specie Homo (una specie ancora giovane, ma anche troppo precoce, per qualcuno) è al giorno di oggi (e forse non solo...) una sorta di fascinoso mito-religione della fine, del trapasso - contrapposto e speculare al mito delle origini, al mito cosmogonico -  (si potrà parlare di estinzionismo?). 
Tralasciando il sottile brivido che i catastrophic movies regalano agli spettatori, che vedono l'umanità (sempre e solo l'umanità... e gli altri animali che abitano il pianeta?) sconfitta da glaciazioni, meteoriti, epidemie e molto altro, ci sono dei libri che si occupano dell'argomento (i testi di Alan Weisman) e ci sono dei documentari
Tra l'altro, anche l'etimologia della parola 'catastrofe' è interessante, ché il capovolgimento può non essere annichilente del tutto e  -si sa - quel che il bruco chiama fine della vita, il modo chiama farfalla. Il tutto con un retrogusto - almeno oggi - di 'nemesi-latria', con propositi estinguisti.

lunedì 18 giugno 2018

Allevamento, storia di un dominio

L'aratura, 1000 d.C. ca., Londra, British Library

  Francesca Fugazzi

Centinaia di milioni di animali massacrati ogni giorno per scopi alimentari. Centinaia di milioni. Ogni giorno. Una cifra che si ripete, implacabile, nell’indifferenza - quasi - generale. 


sabato 9 giugno 2018

Un'eterna Treblinka, parte seconda (mattatoio e catena di montaggio) - Riletture dell'antispecismo

Prosegui la rilettura (ragionata?) di questo libro- pietra miliare per la formazione dell'animalismo  e di molti che iniziarono a chiamarsi animalisti, nelle prime 'battaglie' per la liberazione degli animali - o contro lo sfruttamento, a seconda da che prospettiva si guardi.  La rilettura della introduzione la trovate qui. La prima parte la trovate qui

giovedì 7 giugno 2018

Kedi, Istanbul città dei gatti


La città degli umani e la città dei gatti si sovrappongono sulle stesse case, strade, ma non sono la stessa città.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...