giovedì 22 gennaio 2015

Haiku verdi di molti pensieri



 
-->
 panchine verdi

sedute nella terra

di un parco vuoto



le curve erbose

profilo di collina e

vaghezza di occhi



erba dilegua

memorie degli inverni

al primo taglio



pioggia trafigge

rocce piangenti l'acqua

il cielo grigio



il gatto osserva

cani si appisolano

la pipa adagio



languore ambrato

all'ombra l'abbandono

è un sogno bianco



ricordi a pioggia

che percolano in gocce

dai sottovasi



torna la nebbia

pomeriggio ghiacciato e

suggerimenti



silenzio tondo

la città dorme inquieta

sotto la neve



cince e passeri

frullar d'ali al balcone

pane  farina





sbocconcellare
riccioli rossi tra l'erba
un anno in più

13 commenti:

  1. Quanta luce e rumore d'acqua. Cince e passeri... mi piace moltissimo. E poi un buon compleanno. Pare che per scrivere un haiku bisogna "essere illuminati".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli haiku per me sono - tra le altre cose - il refrigerio - e un modo per provare a continuare a pensare-vivere gli altranimali come me.
      (ti avevo già scritto che avevo raccolto dei miei haiku in un libro?)

      Elimina
    2. No, non lo sapevo. Del libro. Quando scrivo i miei "di...versi" provo a raccontare storie, come nel diario del merlo. Incontri. È difficile vivere pensare, piuttosto s' incontra!

      Elimina
    3. che bel pensiero. Mi piace questa propensione. Che ne dici: fose, il vivere è nell'inconbtrare!

      Elimina
    4. ^_^ ... nonostante i miei errori di battitura!

      Elimina
  2. Mi fa molto piacere che tu abbia notato il buon compleanno. In effetti, oiggi era il compleanno della piccola Lisa, 14 anni, festeggiati a mangiare biscotti su un bel prato dopo la pioggia.
    Tra questi haiku, poi, si 'nasconde' anche la sempre presente Stella...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e più presto che tardi, dovrò scriverlo e completarlo, un post sugli haiku...

      Elimina
    2. Saremo qui a leggerlo :) Gli auguri li ho fatti... mangerò anch'io un biscotto

      Elimina
  3. Bravo Giovanni. Belle sensazioni, al di là dei pensieri, che a volte non sono necessari. E raffinatissime immagini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annamaria. In effetti, spesso gli hailu sono e sono stati il refrigerio ai pensieri rigidi, che possono diventare ostacoli. Per le belle immagini, devo ringraziare la mia amica Monica, che mi ha fatto conoscere Pinterest, dove le ho trovate insieme a molte altre.

      Elimina
  4. Mi piace molto questa tua originale poesia, la mia mente frulla in molte cose differenti che le tue parole concretizzano in osservazioni approfondite..
    Molto bravo..
    Buona serata Giovanni, un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  5. Grazie Nella: gli haiku hanno questo di suggestivo, e che mi ha affascinato fin dal primo momento, che sono un distillato dlele emozioni, da lasciar affluire alla coscienza, occorre solo ascoltare e trascrivere.
    Mi piace molto l'immagine della tua mente che frulla.
    Buona serata a te, Nella, un abbraccione ! e spero tutto bene oggi :)

    RispondiElimina

TUTTI POSSONO COMMENTARE, ANCHE IN FORMA ANONIMA!

SE sei interessat* a seguire La Confidenza Lenta, prova a cercare l'elenco dei lettori fissi e a cliccare sul tasto azzurro 'segui' Dovrebbe permetterti di iscriverti, se ti fa piacere.

In alternativa, puoi lasciare un commento allo stesso post, quando viene condiviso sulla pagina Facebook della Confidenza, e segnalare se vuoi rivederlo ri-postato qui